Anonim

Il sistema linfatico umano agisce come una sorta di filtro per la purificazione e l'eliminazione di sostanze tossiche e scorie. È formato da vasi e nodi attraverso i quali scorre la linfa. Interruzione del funzionamento di questo sistema porta a conseguenze pericolose e provoca gravi danni al corpo. La linfoadenopatia è considerata il primo segno di progressione della malattia.

Peculiarità della malattia

La linfoadenopatia reattiva è una condizione patologica caratterizzata da un aumento dei linfonodi sotto l'influenza di fattori provocatori. I macrofagi e i linfociti, che si trovano nei linfonodi, eliminano i microrganismi che entrano nel sistema, assorbendo le cellule morte.

Quando i patogeni entrano nei tessuti linfoidi, i tessuti linfoidi producono troppo anticorpo e crescono piuttosto rapidamente. La linfoadenopatia può essere una risposta a breve termine a un processo infettivo che si verifica, oppure può essere un segno del verificarsi di molte patologie che sono completamente diverse per natura, metodi di trattamento e segni clinici. Assolutamente eventuali anomalie o malattie possono provocare una grave proliferazione dei tessuti linfoidi.

La linfoadenopatia reattiva può essere localizzata in una sola area o interessare diversi reparti. Inoltre, può procedere in isolamento o essere parte di un processo generalizzato.

La linfoadenopatia reattiva (codice ICD-10 R59) è una patologia molto seria e può provocare lo sviluppo di neoplasie maligne. Vale la pena notare che ci sono molte ragioni per il suo verificarsi, ed è stabilito dopo il sondaggio. Il più comune è la presenza di virus nel corpo, funghi, lesioni. Nei bambini, questa patologia copre anche la cavità addominale e si verifica quando è infettata da virus e batteri.

Forme della malattia

A seconda dell'estensione e della localizzazione dei linfonodi ingranditi, ci sono diverse opzioni per il decorso della linfoadenopatia reattiva, in particolare, come:

  • locale;
  • regionale;
  • generalizzata.

La linfoadenopatia locale è caratterizzata da un aumento di uno dei gruppi di linfonodi. Un aumento di un singolo nodo del gruppo occipitale in caso di rosolia o sottomandibolare - nella gengivite può essere attribuito a questa variante del corso.

Linfoadenopatia regionale - un aumento di diversi linfonodi in uno o gruppi adiacenti. Ad esempio, potrebbe trattarsi di un aumento dei linfonodi del gruppo cervicale posteriore che potrebbe indicare l'insorgenza di infezione del cuoio capelluto, e l'infezione cervicale anteriore degli organi respiratori e l'occlusione dell'orecchio. Va notato che la sconfitta dei linfonodi del gruppo sopraclavicolare non è quasi mai reattiva. Questo sintomo può indicare metastasi di tumori al seno o di Hodgkin.

Linfoadenopatia generalizzata - aumento dei linfonodi in più gruppi contemporaneamente. In questa variante della malattia può aumentare non solo i nodi periferici, ma anche viscerali. Una causa comune di questo disturbo è l'infezione da HIV. La linfoadenopatia retroperitoneale combinata con un aumento dei linfonodi addominali, così come i linfonodi inguinali e ascellari può essere un segno del linfoma di Hodgkin.

Fasi di sviluppo

Le fasi della linfoadenopatia reattiva sono suddivise in:

  • acute;
  • cronica;
  • recidiva.

Inoltre, tutte queste forme possono essere tumorali e non tumorali. Vale la pena notare che lo sviluppo della malattia può verificarsi in qualsiasi parte del sistema linfatico.

Il decorso della malattia nei bambini

Attualmente, la linfoadenopatia reattiva dei linfonodi cervicali nei bambini è sempre più comune. È provocato da un deterioramento della situazione ecologica e da un aumento del verificarsi di processi infettivi. I linfonodi possono crescere a causa del verificarsi di tali malattie come la mononucleosi infettiva, la scarlattina, il linfoma.

Va tenuto presente che fino a quando il bambino ha 12 anni, il suo sistema linfatico non è abbastanza maturo, nonostante il fatto che inizi a formarsi nei primi mesi di gestazione. Di conseguenza, la linfoadenopatia si verifica abbastanza spesso durante l'infanzia.

Quando si ispeziona visivamente un neonato, la rilevazione di linfonodi facilmente palpabili indica un aumento di questi, poiché a quest'età di solito non possono essere avvertiti. Il primo anno di vita di un bambino è considerato il più critico, poiché a questa età c'è spesso un aumento dei nodi più grandi.

A un'età più matura, nei bambini dopo 3 anni, alla palpazione non devono essere rilevati più di 3 gruppi di linfonodi superficiali. Altrettanto spesso si osservano le linfadenopatie dell'infanzia, che si formano come risultato del flusso di patologie sistemiche del tessuto connettivo e dell'immunodeficienza. La diagnosi tempestiva per il trattamento e una prognosi favorevole sono molto importanti. Abbastanza raramente la linfoadenopatia nei bambini si sviluppa con l'invasione elmintica e le allergie.

I cambiamenti nei linfonodi del collo sono sempre accompagnati da cambiamenti infiammatori nella cavità orale, nonché da un ingrossamento della milza e del timo. La linfoadenopatia cervicale reattiva è spesso una manifestazione di malattie gengivali.

Per determinare la fonte cronica di infezione, è necessario tenere conto delle caratteristiche del normale flusso di fluido da una specifica regione anatomica. Se un bambino ha più di 1 mese vi è una linfoadenopatia generalizzata stabile, che è associata a febbre, diarrea, candidosi, dermatite, quindi, molto probabilmente, ha l'AIDS.

La lesione del sistema linfatico può essere benigna e maligna. Il cancro è linfosarcoma.

cause di

I pazienti che sono stati fatti questa diagnosi, essere sicuri di sapere di cosa si tratta - linfoadenopatia. I sintomi e il trattamento negli adulti e nei bambini di questa malattia possono essere molto diversi, tutto dipende dalla forma del decorso della malattia e le cause che causano la patologia sono quasi le stesse.

La crescita dei nodi può essere associata a vari tipi di fattori infettivi e non infettivi. Spesso questa sindrome ha un'origine infettiva. Tra le principali cause di linfadenite cervicale reattiva, è necessario evidenziare come:

  • i virus;
  • batteri;
  • funghi;
  • clamidia;
  • infezioni parassitarie;
  • mononucleosi.

Spesso la malattia è associata a infezioni della cavità orale. Di solito si forma nei bambini e negli adolescenti se hanno infezioni infantili. Ciò è dovuto alla mancanza di maturità del sistema immunitario, che non sempre risponde normalmente a vari tipi di stimoli.

I bambini non vaccinati per il morbillo, la difterite, la rosolia e la parotite sono più a rischio di sviluppare linfoadenopatia. Queste malattie sono principalmente accompagnate da un aumento delle dimensioni dei linfonodi anteriori.

Tuttavia, in alcuni casi, la patologia non ha nulla a che fare con le infezioni e può essere un segno di processi oncologici, vale a dire:

  • linfoma;
  • la leucemia;
  • neuroblastoma.

Uno dei motivi principali per la formazione di iperplasia può essere un'infezione non specifica. Questa è una patologia provocata da microflora condizionatamente patogena, che risiede costantemente nel corpo umano.

I sintomi principali

La linfoadenopatia reattiva dei linfonodi cervicali è per lo più completamente asintomatica, ma a volte ci sono segni piuttosto caratteristici. In questo caso, i nodi aumentano, diventano gonfi, dolorosi, appare gonfiore di tessuti molli. Esteriormente, sembra la formazione di piccoli sigilli e il loro rossore.

Sopra il nodo infiammato aumenta la temperatura, compaiono anche mal di testa, brividi e debolezza. Le eruzioni cutanee possono formarsi sulla pelle, una persona perde rapidamente peso, il suo fegato e la milza crescono. Successivamente vengono aggiunti altri segni di linfoadenopatia reattiva dei linfonodi cervicali, a seconda del motivo della formazione della malattia principale, provocante e dell'area del processo patologico.

I linfonodi ingranditi sono chiaramente visibili durante un esame di routine e si può chiarire l'entità del danno con la palpazione. Quando l'infiammazione delle tonsille, il dolore appare durante la deglutizione, così come il movimento della testa. In caso di primi segni di linfoadenopatia dei linfonodi cervicali negli adulti, è necessario visitare un medico generico e un oncologo per determinare la causa dello sviluppo della condizione patologica.

La manutenzione è

Se si sospetta una linfodenopatia dei linfonodi cervicali, un medico generico deve essere visitato per diagnosticare e prescrivere un trattamento appropriato, se necessario. All'esame iniziale, viene eseguita la palpazione della zona interessata. Il medico determina la localizzazione del processo patologico, il dolore e la consistenza dell'organo modificato. Spesso questa tecnica consente di effettuare una diagnosi preliminare.

Poiché questa sindrome può essere scatenata da una varietà di malattie, richiede la conduzione aggiuntiva di numerosi studi di laboratorio e strumentali, in particolare:

  • esame del sangue;
  • Test dell'HIV e dell'epatite;
  • diagnostica ad ultrasuoni;
  • biopsia e istologia;
  • tomografia, radiografia.

L'ecografia aiuta a determinare i segni di eco della possibile linfoadenopatia reattiva dei linfonodi delle porte del fegato, dei reni e della milza. Se esiste una possibilità di danno polmonare, è necessaria la radiografia. Tutte queste manipolazioni aiutano a determinare la causa della malattia e scelgono la tattica della terapia.

A volte, inoltre, può essere necessaria una puntura del linfonodo interessato per eseguire una biopsia. Questo metodo aiuta a determinare la causa esatta dello sviluppo della patologia. Per il test in anestesia locale, un ago molto sottile viene utilizzato per perforare e raccogliere un pezzo di tessuto. Questa procedura consente di rilevare tempestivamente le metastasi nella zona interessata, per rilevare il decorso di un processo purulento.

Trattamento della malattia

Un trattamento completo di linfoadenopatia può essere prescritto solo da un medico dopo aver diagnosticato e stabilito la causa esatta della malattia. Inizialmente, è necessario eliminare il fattore provocante.

In caso di infezioni virali, è richiesta la terapia antivirale ("Lavomax", "Kagocel", "Cycloferon") e anche i farmaci che rafforzano il sistema immunitario ("Immunal", "Ribomunil", "Amixin"). La forma batterica è trattata con antibiotici (Summamed, Amoxicillin, Ceftriaxone, Augmentin), che sono selezionati in base alla sensibilità del patogeno ad essi.

Il tipo tubercolare della malattia richiede l'assunzione di farmaci anti-tubercolosi in ospedale. Principalmente prescritto "Etambutolo" o "Isoniazide". In alcuni casi, la linfoadenopatia di natura reattiva può passare da sola dopo 4-6 settimane dal momento del suo verificarsi, se viene eliminata la causa della sua insorgenza.

Se dopo questo periodo non ci sono segni di diminuzione dei linfonodi, è necessaria una biopsia. Nel caso del dolore, il trattamento sintomatico è indicato assumendo analgesici. In presenza di formazioni purulente, il medico prescrive un'apertura dei nodi e il drenaggio.

Nei bambini, in alcuni casi, i linfonodi cervicali possono rimanere ingranditi per un lungo periodo. In questo caso, devi solo guardarli. Se c'è un costante aumento dei linfonodi, nonostante il trattamento prescritto della linfoadenopatia dei linfonodi cervicali negli adulti, è importante visitare urgentemente un medico, poiché questo può essere un segno di cancro e richiede un intervento urgente e un ciclo di chemioterapia.

Il massaggio linfodrenante aiuterà a ridurre la durata della malattia, che dovrebbe essere eseguita regolarmente.

Se la malattia è stata provocata dalla presenza di tumori maligni e in presenza di metastasi, l'oncologo viene prescritto un ciclo di chemioterapia, chirurgia o radioterapia. In alcuni casi, tutte queste tecniche sono applicate in un complesso.

La rimozione delle tonsille è necessaria solo se tutti i metodi di trattamento conservativi sono stati esauriti e non portano il risultato desiderato. È stato dimostrato che oltre alla funzione di barriera che impedisce la penetrazione dei microbi, le ghiandole svolgono anche un ruolo importante nella pubertà delle ragazze. La rimozione precoce può causare ritardi. Inoltre, in età adulta una donna può avere problemi a portare un bambino.

In caso di condizioni allergiche che hanno portato allo sviluppo di linfoadenopatia, vengono prescritti antistaminici (Zodak, Zyrtek, Fenistil) e anche la rimozione dell'allergene. In caso di infezione da HIV, l'immunità del paziente viene inizialmente valutata e, se necessario, viene eseguita una terapia antiretrovirale volta a sopprimere il virus dell'immunodeficienza umana. Per le lesioni meccaniche che hanno portato allo sviluppo della malattia, vengono prescritti antidolorifici, si osserva un riposo completo e, se necessario, viene eseguita un'operazione.

A causa del fatto che il tessuto linfatico è soggetto alla rapida diffusione dell'infiammazione, con assolutamente qualsiasi forma di linfoadenopatia, i rimedi locali devono essere usati con cautela, in particolare, come lo sfregamento con alcol, le compresse riscaldanti. In presenza di tumori, tutte queste manipolazioni sono strettamente controindicate, poiché creano le condizioni necessarie per la diffusione delle cellule tumorali.

È sufficiente trattare il linfonodo interessato con unguenti antisettici. Tuttavia, devono essere utilizzati in combinazione con agenti antibatterici.

Possibili complicazioni

In caso di trattamento ritardato, ci possono essere conseguenze e complicazioni piuttosto pericolose, in particolare, come:

  • fusione purulenta del nodo ingrossato, formazione di ascessi, fistole;
  • tromboflebite delle vene nella zona interessata;
  • sanguinamento;
  • drenaggio linfatico alterato;
  • sepsi.

Con la determinazione tempestiva del fattore provocante e il trattamento corretto, è possibile affrontare questo problema ed evitare il verificarsi di conseguenze spiacevoli.

profilassi

Va notato che non esistono misure specifiche per prevenire il verificarsi di questa malattia. Tuttavia, è possibile includere misure per prevenire lo sviluppo della malattia e l'eccessiva saturazione del corpo con sostanze tossiche che portano ad un aumento dei linfonodi. Assicurati di condurre uno stile di vita corretto e rinunciare a cattive abitudini.

Linfoadenopatia indica l'insorgenza di processi patologici nel corpo. Questi possono essere segni di ARVI semplici o di malattie più gravi, tra cui neoplasie maligne. Questo è il motivo per cui l'apparizione di eventuali sigilli o protuberanze nell'area dei linfonodi dovrebbe essere la ragione per un appello immediato al medico e un esame approfondito.

Recensioni di trattamento

È molto importante capire esattamente di cosa si tratta - la linfoadenopatia. I sintomi, il trattamento negli adulti e le recensioni sulla terapia devono essere prima studiati. Ben provato trattamento farmacologico. I pazienti dicono che i farmaci "Valavir" e "Neovir" aiutano. Questi strumenti agiscono rapidamente ed efficacemente, il che consente di eliminare il problema esistente.

Molti pazienti dicono che il trattamento precedente è iniziato, l'effetto migliore può essere raggiunto.