Anonim

Molte persone, in un modo o nell'altro collegati a problemi oncologici, hanno sentito più di una volta su una pianta medicinale come l'aconito. La medicina antitumorale fatta da esso è ampiamente conosciuta, ma gode di gloria incoerente. E questo non è sorprendente. Il suo uso per sbarazzarsi di tumori maligni richiede cure speciali.

Per ottenere l'effetto terapeutico desiderato ed evitare il pericolo per la salute, prima di tutto è necessario preparare adeguatamente l'aconito. La radice della pianta viene raccolta ed elaborata nel rispetto di una tecnologia complessa e duratura. Lo schema del suo uso è anche individuale.

Il trattamento del cancro con aconito deve essere effettuato solo sotto la supervisione di un oncologo qualificato presso un centro medico specializzato. Altrimenti (indipendentemente) è quasi impossibile soddisfare tutti i requisiti per il trattamento.

Considera queste domande in modo più dettagliato.

Informazioni sull'impianto

L'aconito, il cui uso in medicina è difficile da sovrastimare, ha più di 250 specie. Il nome ufficiale della pianta è un grande lottatore. È un prato perenne.

Nell'omeopatia moderna, questi germogli sono noti con diversi nomi:

  • lupo aconito;
  • ranuncolo blu;
  • zucchetto;
  • Dzungarian di aconito.

L'area principale di distribuzione della pianta è la parte meridionale della Siberia e il territorio di Altai, le regioni settentrionali dell'Asia centrale e Primorye. Anche l'aconito è ampiamente conosciuto in varie regioni del Nord America.

Descritto esternamente la pianta è un'infiorescenza viola, blu o blu (a volte fiori bianchi o gialli), con otto petali, che nella forma assomigliano al casco. Quindi uno dei nomi. Tuttavia, l'aspetto attraente è irto di grande pericolo: tutte le parti della pianta, e in particolare i tuberi, sono molto velenose. La più grande concentrazione di veleno si accumula durante il periodo di fioritura. L'avvelenamento da aconito è uno dei più pericolosi. Le sostanze nocive sono in grado di penetrare nel sangue, anche attraverso la pelle.

Proprietà velenose

Le cellule vegetali producono un tipo di elemento chimico: l'alcaloide, che include l'aconitina, una delle sostanze tossiche naturali più potenti. Grazie a lui, la pianta emette un odore particolare, qualcosa di simile all'aroma di gambi di sedano o rafano.

Ma è l'aconito, la cui radice viene utilizzata per fare tinture, ampiamente utilizzata dagli omeopati, non solo per il trattamento dei tumori cancerosi. Con esso, stanno trattando un gran numero di altre patologie pericolose.

Va anche notato che la concentrazione di veleno nel succo di varie specie di piante e, ad esempio, l'aconito di lupo, può variare notevolmente. Questo, ovviamente, influenza direttamente le loro proprietà curative, inclusa la capacità di resistere al cancro. Ma non dimenticare il danno che può causare il ranuncolo blu se usato in modo improprio.

Oltre ai tipi di aconito, la concentrazione di veleno dipende da molte altre condizioni:

  • aree in crescita;
  • età dell'erba;
  • condizioni ambientali.

A questo proposito, la tintura alcolica di radice di aconito dovrebbe essere acquistata solo in negozi specializzati. Ben dimostrato "Akonit-M", che offre una varietà di prodotti per mantenere la salute, tra cui i preparati omeopatici.

Caratteristiche speciali

La collezione di piante utilizzate per il trattamento del cancro, prodotta nei paesi del sud. E, per esempio, in Scandinavia, il ranuncolo è ampiamente usato come mangime per il bestiame a causa della completa assenza di alcaloidi nocivi.

Diverse varietà di questa erba possono variare notevolmente tra loro. Ad esempio, l'aconito Dzhungar ha un gambo dritto e uno lupo - ricci. La loro lunghezza varia anche da diverse decine di centimetri a quattro metri.

Il più grande interesse nel quadro di questo materiale sono le radici che l'aconito ha. La medicina del cancro è fatta esclusivamente da loro. La pianta ha un sistema di radici tuberose che penetra nel terreno fino a una profondità di 10 o 40 sentimenti. La dimensione del tubero maturo raggiunge una lunghezza di 8 cm. Ogni gambo si trova a 3-4 di tali formazioni.

Confronto tra trattamento omeopatico e terapia farmacologica tradizionale

Prima di tutto, va notato che tutti gli agenti farmacologici utilizzati per combattere il cancro sono composti chimici molto aggressivi che hanno, oltre agli effetti benefici, un numero enorme di effetti collaterali sul corpo.

Cioè, l'aconito, recensioni di cui si parla ripetutamente di considerevoli danni ad altri organi interni umani, in questo senso non è diverso dai farmaci antitumorali ufficiali. La sua azione è ancora più delicata dell'influenza delle medicine più moderne che influenzano selettivamente i tessuti.

La caratteristica principale è che l'applicazione di quest'ultimo può essere controllata e pianificata, il che non è il caso dell'aconito. Una cura per il cancro, ricavata dalle radici del ranuncolo, è piuttosto rischiosa da prendere. Questa affermazione non richiede prove. Il pericolo è aggravato dal fatto che il corso della terapia, in cui viene applicata, per esempio, la tintura di aconito Jungar, è piuttosto lungo nel tempo. Allo stesso tempo, la dose di veleno viene gradualmente aumentata per raggiungere la cosiddetta soglia di saturazione, che è significativamente diversa e dipende dalle caratteristiche individuali dell'organismo.

Solo per questo motivo, l'aconito, il cui uso consente di combattere con successo il cancro, non è stato ancora approvato dalle autorità mediche ufficiali del nostro paese come agente antitumorale.

Tuttavia, non tutti si riferiscono sdegnosamente a quest'erba. L'Aconite è ampiamente utilizzata in alcune parti del mondo. Un farmaco antitumorale ottenuto da un ranuncolo blu è ufficialmente autorizzato nei seguenti paesi:

  • Cina.
  • India.
  • Bulgaria.

Vantaggi dell'uso in oncologia

Tintura di aconito Jungar e decozione delle foglie di altre varietà di questa pianta sono molto efficaci nella lotta contro le malattie del cancro. La maggior parte degli esperti ritiene che questo rimedio omeopatico dovrebbe essere stato a lungo identificato in efficacia con i tradizionali farmaci antitumorali chimici.

I principali vantaggi dell'utilizzo di trattamenti alternativi includono quanto segue:

  • prevenzione della formazione di metastasi e soppressione dello sviluppo di focolai secondari di tumori maligni (a volte si trova anche il loro sviluppo inverso);
  • se sai come prendere l'aconito, non avrà alcun effetto dannoso e (o) irreversibile su altri organi e sistemi umani;
  • il rispetto del dosaggio consente di evitare gli effetti collaterali inerenti al trattamento con sostanze chimiche forti;
  • Lo Skullcap non solo previene lo sviluppo della lesione, ma consente anche di eliminare la maggior parte delle manifestazioni esterne della malattia (dolore, depressione, intossicazione del corpo);
  • Buttercup Blue è efficace nel trattamento delle persone anziane, nonché dei pazienti indeboliti dal cancro prolungato o da più sedute di chemioterapia.

Metodo di trattamento

Per contrastare il cancro, viene comunemente usato un estratto di tuberi o foglie di aconito. È diluito con una soluzione alcolica nel rapporto di 1 a 10. Per il trattamento (a causa della forte tossicità del farmaco), la quantità corretta del farmaco usato è importante. Per dosare la tintura di aconito con la massima precisione, è meglio usare una siringa da insulina, il cui volume è 1 ml.

I pazienti che hanno usato l'aconito dicono che se si prende una pipetta per il collirio, non è possibile osservare la dose richiesta di rimedi omeopatici, che spesso porta all'eccesso del volume di sicurezza (a volte anche più del doppio). Viceversa, una quantità insufficiente di tintura nega l'efficacia di tale terapia.

Gli esperti raccomandano di usare il farmaco circa 30 minuti prima dei pasti 3 volte al giorno. Il principio del regime terapeutico è un aumento graduale della sua dose giornaliera.

Corso generale

All'inizio, solo una goccia prima di un pasto. Si scioglie in una quantità di acqua bollita, raffreddata a temperatura ambiente. Dopo di ciò, il numero di gocce aumenta di un giorno ogni giorno fino a raggiungere 20. Questa è la dose massima. Quindi segue una diminuzione graduale nell'ordine inverso. La durata totale del trattamento è di 39 giorni.

Queste sono linee guida generali. Tuttavia, in ogni caso, dovrebbero essere prese in considerazione le caratteristiche individuali dell'organismo e l'effetto del medicinale sul benessere generale. Inoltre, ci sono diversi tipi di tinture, ognuna delle quali ha caratteristiche distintive che influenzano il processo di trattamento.

Ad esempio, alcuni tipi di farmaco (a base di aconito con un basso contenuto di alcaloidi di tuberi) sono dosati in millilitri.

Alla fine del corso viene effettuato un esame di controllo. I pazienti nelle loro recensioni notano che se non ci sono effetti collaterali e le condizioni generali del paziente non sono peggiorate, il trattamento viene ripetuto nella stessa sequenza. In totale, ci sono tre fasi di trattamento con pause di 14 giorni tra ciascuna di esse.

Di conseguenza, dovrebbe essere raggiunto un risultato positivo duraturo. Dopo di esso, il trattamento è completamente interrotto. Se viene diagnosticata una recidiva del disturbo o se l'effetto desiderato non viene raggiunto, l'ulteriore terapia viene effettuata in maniera strettamente individuale, tenendo conto delle raccomandazioni dello specialista omeopatico in cura.

Approccio individuale

Considera alcuni altri punti che sono importanti se l'aconito è usato per curare il cancro. Un farmaco antitumorale prodotto richiede un approccio rigoroso all'utilizzo.

L'importanza della dichiarazione precedente è illustrata da un esempio del genere. Il contenuto di una sostanza velenosa in una tintura prodotta con aconito di Jungar è pari allo 0, 08% per millilitro. Pertanto, è più efficace nel trattamento del cancro. Se ci sono anomalie negli organi interni causate da precedenti cicli di chemioterapia, la quantità di farmaco assunto non deve superare le 10 gocce per dose. Perché il trattamento è ridotto a 19 (anziché i soliti 39) giorni.

Inoltre, numerosi studi in questo settore hanno ripetutamente confermato che, in tutti i casi, è necessaria la massima concentrazione ammissibile di alcaloide nel corpo per contrastare il cancro.

Al contrario, nel trattamento di alcune forme di oncologia, nonché nelle prime fasi di sviluppo delle patologie descritte, gli omeopati specializzati nel trattamento dei tumori maligni preferiscono usare concentrazioni medie di tintura. Ti permettono di avere un effetto più delicato e di regolare il dosaggio in modo fluido.

Di conseguenza, il corpo del paziente è soggetto a meno rischi durante il trattamento.

Eccesso di alcaloide

Durante l'intero processo di trattamento, le condizioni del paziente devono essere attentamente monitorate. Ciò consente al tempo di identificare il momento in cui il corpo è già saturo di sostanza tossica. Questo di solito è evidenziato dai ben noti sintomi di intossicazione.

Non appena viene diagnosticata una condizione simile, l'aumento della dose di aconito deve essere immediatamente interrotto e gradualmente ridotto nelle dosi successive.

Quando un omeopata crea un programma di trattamento individualizzato per una malattia, assicura attentamente che l'intervallo raccomandato venga mantenuto tra i singoli cicli di terapia. Deve essere di almeno 14 giorni.

Tuttavia, se durante la terapia si è stabilita una sovrasaturazione del corpo, si dovrebbe fare una pausa per tutti i giorni in cui le gocce erano alla dose massima. Ad esempio, se venissero bevute 15 gocce di aconito alla volta, quando compaiono i sintomi dell'intossicazione, la pausa tra i cicli di trattamento aumenta a 15 giorni.

schema di accoglienza

Il metodo standard di trattamento ha un vantaggio innegabile. Quando lo si utilizza, non è necessario visitare un istituto medico per il monitoraggio continuo delle condizioni del paziente. Ma c'è un inconveniente molto serio: in caso di deviazioni, il paziente non sarà in grado di diagnosticare in tempo l'insorgenza di effetti dannosi irreversibili in organi e sistemi sani del suo corpo.

Nonostante questo, i pazienti confermano che nella stragrande maggioranza dei casi, l'assunzione del farmaco inizia con il solito regime. Le modifiche ad esso sono fatte solo dopo che il paziente ha segni esterni di eventuali deviazioni. A proposito, dalle recensioni ne consegue che questo accade abbastanza spesso, dal momento che il sistema immunitario del paziente è molto indebolito dai precedenti corsi di chemioterapia.

La condizione principale, senza la quale è impossibile ottenere dinamiche positive - la continuità del farmaco. Se il medico omeopatico non ha identificato alcun effetto collaterale, il farmaco viene assunto continuamente, solo i suoi cambiamenti di dosaggio.

La durata totale di tutti i trattamenti è determinata sulla base dei seguenti fattori:

  • condizioni del paziente;
  • diagnosi fissa;
  • il tasso di diffusione di un tumore maligno;
  • altre ragioni oggettive.

Il più delle volte si tratta di circa tre mesi, il massimo - fino a 1 anno.

I pazienti dicono che per ottenere l'effetto migliore, si consiglia di applicare la tintura di aconito in associazione con la terapia con altre medicine naturali. Spesso utilizzate piante come cicuta, funghi, pietra miliare.

Misure in caso di rilevamento di sovradosaggio

A volte durante l'uso di aconito per il trattamento del cancro, provoca grave avvelenamento. Ciò può portare a conseguenze irreversibili nel funzionamento dei sistemi corporei, pertanto richiede una risposta urgente.

Se trovi segni di saturazione con veleno blu a ranuncolo, devi immediatamente smettere di prendere la tintura e prendere provvedimenti per disintossicarsi. A tale scopo, si raccomanda di usare glucosio o soluzione salina. Nei casi più gravi, questi farmaci devono essere combinati con un antidoto. Certamente, tali misure annullano completamente l'effetto terapeutico, tuttavia, il quadro clinico considerato può essere fatale, quindi non c'è scelta.

Segni di avvelenamento possono spesso essere rilevati con regimi di trattamento standard. Ciò non dovrebbe destare preoccupazione, specialmente se le manifestazioni esterne vengono notate in tempo e il corso di assunzione del farmaco viene opportunamente aggiustato.

In questo caso, non sarà necessario interrompere il trattamento. Secondo i pazienti, l'effetto positivo sarà salvato.

Segni di avvelenamento da aconito

I principali sintomi che indicano una pericolosa concentrazione di una sostanza velenosa nel corpo sono:

  • la debolezza;
  • periodi di nausea;
  • formicolio alla punta delle dita e alla lingua;
  • violazione della sensibilità tattile;
  • malfunzionamenti nel ritmo del cuore e altri problemi con il sistema cardiovascolare.

Contromisure - fermare l'aumento della dose del farmaco. Le recensioni confermano che il numero schiacciante dei pazienti di segni di avvelenamento scompare. Solo il 5% dei pazienti richiede una cessazione completa del trattamento.

Altre applicazioni di ranuncolo blu

Oltre alla nota tintura di radici di aconito, la droga Aconite (omeopatica) è ampiamente utilizzata nella moderna medicina alternativa, che ha una vasta gamma di applicazioni:

  • ha azione antibatterica;
  • riduce l'infiammazione;
  • abbassa la temperatura corporea;
  • combatte una maggiore secrezione delle ghiandole dei bronchi e dei polmoni;
  • migliora la funzione cardiaca;
  • abbassa la pressione sanguigna;
  • ha un effetto sedativo.

Dovrebbe nuovamente richiamare la vostra attenzione sul fatto che i preparati omeopatici dovrebbero essere acquistati solo da fornitori di qualità. Come la tintura delle radici della calotta cranica, il farmaco "Aconite" può essere trovato nel negozio online "Akonit M", specializzato in questo tipo di prodotti.

conclusione

L'aconite è una pianta velenosa, che tuttavia è ampiamente usata per curare il cancro. La sua efficacia è stata ripetutamente dimostrata ed era conosciuta in tempi antichi.

Al momento attuale, i preparati contenenti tintura della radice blu del ranuncolo sono sempre più utilizzati nella cura di vari tumori e in molte altre malattie.

La cosa principale è rispettare tutte le raccomandazioni di un omeopata, in modo che il possibile danno ad altri organi interni non superi i benefici derivati ​​dal trattamento. A proposito, eccellenti specialisti lavorano nei centri domestici di trattamento omeopatico "Akonit-Homeomed", le cui revisioni non lasciano spazio a dubbi sulla correttezza della scelta.

Non scherzare con la tua salute!