Anonim

Se all'improvviso ti accorgi che gli occhi del tuo bambino stanno annaffiando o diventano rossi, non c'è bisogno di correre in farmacia per prendere medicine. Per prima cosa devi consultare il tuo dottore. Dopo tutto, la congiuntivite in un bambino è una malattia abbastanza grave che richiede l'aiuto di un oftalmologo.

Una malattia chiamata congiuntivite appare inaspettatamente e rapidamente. Sembrerebbe che ieri il bambino non si lamentasse di nulla, ma oggi i suoi occhi sono gonfi e rossi. Le cause della sua comparsa sono diverse, come lo sono i metodi di trattamento. Per iniziare, avremo bisogno di scoprire cosa sia la congiuntivite nei neonati, quali tipi di questa malattia esistono e le loro caratteristiche. E allora vale la pena discutere e metodi per affrontarlo. Parleremo di tutto questo ulteriormente.

Quindi, la congiuntivite in un bambino è l'infiammazione e il rossore dell'occhio, derivanti dall'ingestione di virus o batteri. Questa malattia è abbastanza comune tra i bambini, in quanto vi sono abbastanza adulti e bambini. Ma nel caso dei neonati, devi essere particolarmente attento, e senza l'aiuto della professione medica qui non è abbastanza.

A proposito, la congiuntivite può verificarsi a causa di un'infezione introdotta nel canale lacrimale del bambino durante la nascita (quando viene bloccata). Ma il più delle volte la causa del suo aspetto sono le mani sporche, attraverso le quali i virus entrano negli occhi dei bambini.

Un giocattolo infetto può anche causare una malattia se, dopo che il bambino l'ha tenuto tra le mani, si sfrega gli occhi. Pertanto, i bambini devono inizialmente spiegare che non è possibile strofinare gli occhi con le mani non lavate in ogni caso.

La congiuntivite in un bambino è divisa nei seguenti tipi:

  • batterica;
  • virale;
  • allergica.

Tutti i tipi combinano sintomi come lacrimazione e arrossamento degli occhi. Tuttavia, ogni specie ha le sue caratteristiche distintive.

Batterico . Questa specie è la più comune ed è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • infiammazione simultanea di entrambi gli occhi;
  • gonfiore della palpebra inferiore e superiore;
  • copioso pus e muco che incollano le palpebre insieme.

Il più delle volte, la congiuntivite batterica si verifica nei neonati, a causa di batteri negli occhi durante il passaggio del canale del parto. La congiuntivite è trattata in un neonato rapidamente e molto raramente accompagnata da complicazioni. Con un trattamento adeguato, tutti i sintomi scompaiono in 5-7 giorni.

Virale La base della comparsa della congiuntivite virale è una malattia virale respiratoria acuta o il raffreddore comune. È accompagnato dai seguenti sintomi:

  • infiammazione di un occhio;
  • lacrime traboccanti (come nel piangere);
  • in alcuni casi, abbondante scarico purulento.

La congiuntivite virale tra i bambini è molto rara e viene trattata per un lungo periodo - 2-3 settimane.

Allergiche. Può apparire come la reazione di un bambino alla polvere domestica, al pelo animale o al polline delle piante. I sintomi compaiono immediatamente e sono spesso accompagnati da tosse o naso che cola. Quindi, i sintomi:

  • il bambino spesso si gratta e si stropiccia gli occhi;
  • mancanza di pus.

Come trattare la congiuntivite in un bambino?

Per curare il suo bambino in breve tempo, una madre deve seguire rigorosamente tutte le istruzioni del medico.

Quindi, per il trattamento della congiuntivite virale saranno necessari farmaci antivirali e per antibiotici batterici (unguenti o gocce). Nella congiuntivite allergica, prima di iniziare il trattamento, è necessario identificare l'allergene, proteggere il bambino da esso e quindi procedere a un trattamento complesso: farmaci antistaminici e gocce.

Per ridurre l'infiammazione degli occhi, devono essere lavati ogni due o tre ore. A questo scopo, decotto di ortica, calendula, salvia e camomilla.

Durante una malattia, le passeggiate all'aria aperta dovrebbero essere abbandonate, perché il sole freddo o brillante è molto dannoso per i pazienti con congiuntivite.

Cari genitori, ricordate che se avete riscontrato sintomi di congiuntivite nella vostra prole, non è necessario ricorrere ai metodi domestici. Corri all'oftalmologo. Solo lui può prescrivere l'unico trattamento corretto!